Gravi ritardi nella costruzione dei nuovi moduli per le scuole di Norcia che non saranno pronte prima di dicembre: il gruppo NOI per NORCIA chiede lumi all’amministrazione Alemanno

Ancora disagi e spostamenti temporanei per le scuole di  Norcia, malgrado gli impegni di Comune e Governo con il presidente del Consiglio Conte che, proprio a   Norcia pochi mesi fa, annunciò solennemente che i lavori di realizzazione dei  nuovi moduli che dovrebbero ospitare, sempre in modo provvisorio, la scuola,  non solo  sarebbero terminati entro l’inizio del nuovo anno scolastico ma che sarebbe stato lui stesso ad inaugurarli. Ed invece i lavori sono ancora in alto mare e almeno fino a dicembre gli studenti, insegnanti e personale non docente saranno costretti trasferirsi, non si sa ancora dove ed in quali condizioni, “Molte famiglie – affermano i consiglieri del gruppo NOI per NORCIA Giampietro Angelini, Cristian Coccia, Antonio Duca e Pietro Iambrenghi, che hanno presentato un’interrogazione all’Amministrazione comunale- ci hanno rappresentato inquietudine e   preoccupazione   per   l’incertezza   ormai   diffusa   sull’organizzazione   e   svolgimento   dell’anno scolastico  2019/2020,  anche   alla  luce   dell’incontro  che   si   è  svolto   il  7   agosto   scorso  tra  i  rappresentanti   della   Scuola   e   l’Amministrazione   comunale   per   pianificare    si   legge   in   un messaggio inviato ai genitori –  le azioni relative all’organizzazione della sede scolastica provvisoria per gli alunni della scuola secondaria di secondo grado, in attesa del completamento della nuova struttura, i cui lavori stanno procedendo regolarmente ( ??? ) e termineranno presumibilmente nel mese di dicembre 2019”.

Per   il   gruppo   consiliare   NOI   per   NORCIA   mancano,   ad   oggi,   da   parte   dell’Amministrazione

Alemanno informazioni chiare e precise sull’argomento e, soprattutto, appare incomprensibile che a distanza di tre anni si debba tornare a parlare di questa problematica, con un ritorno improvviso alla più completa precarietà e incertezza, giocando inesorabilmente sul futuro delle giovani generazioni la cui permanenza in loco – anche attraverso il corretto funzionamento della scuola – frena quel processo di calo demografico avviatosi inesorabilmente a seguito degli eventi sismici.

Con   una   dettagliata   interrogazione   i   consiglieri   del   gruppo   NOI   per   NORCIA   chiedono

all’amministrazione comunale quale sia ad oggi lo stato di avanzamento dei lavori relativi alle sostituzioni dell’edificio provvisorio dell’istituto superiore  con un nuovo edificio adeguato in dimensioni e funzionalità e dove sia stata prevista la sede scolastica dell’istituto superiore di II grado alla data di apertura dell’anno scolastico 2019/2020 stabilita per l’11 settembre prossimo.

Si chiede anche perché non sia stato rispettato il crono-programma operativo, che prevedeva la conclusione dei lavori e l’inaugurazione dell’edificio provvisorio alla presenza del Presidente del Consiglio Conte entro l’inizio dell’anno scolastico.