NOI PER NORCIA – SOLO NELL’INTERESSE DELLA CITTA’ E DEI NOSTRI CONCITTADINI

Dopo i recenti avvenimenti, abbiamo finalmente capito che l’attuale amministrazione naviga con un vento non in sintonia con le problematiche locali e con quelle derivanti dalla situazione emergenziale dovuta al Covid19. Soprattutto abbiamo capito che, distratta da logiche egoistiche e autoreferenziali, non pone la giusta attenzione su ciò che la città e i propri abitanti stanno attualmente vivendo, sopportando e sui reali bisogni.

Come sempre, non avendo valide argomentazioni ed in grande difficoltà per rispondere alle domande sui comportamenti amministrativi, il gruppo Alemanno ha acquisito il vezzo di accusare pretestuosamente il GRUPPO NOI PER NORCIA, di “mancanza di proposte”.

  • Da quando è partita l’attività vaccinale Covid19, riservata agli ultraottantenni e successivamente al personale scolastico, abbiamo tutti potuto notare la precarietà del punto vaccinale allestito presso i prefabbricati dell’ospedale. Abbiamo visto persone anziane attendere il proprio turno o trascorrere il periodo sanitario di osservazione post vaccinazione all’aperto e con qualsiasi situazione metereologica: sole, vento freddo, pioggia, ecc. Uno spettacolo  irrispettoso della dignità delle persone e aggravato dall’età e dalle condizioni di salute. Tutte queste persone hanno atteso, senza scorciatoie e con dignità il proprio turno e hanno sopportato anche situazioni logistiche che certamente non avrebbero meritato.

Proprio per questo, capendo la situazione, il gruppo Noi per Norcia, in data 06/03/2021 nell’articolo dal titolo “Un maldestro tentativo di salvataggio del Pala-Boeri”, denunciava la insostenibile situazione e soprattutto chiedeva una soluzione al problema logistico. In riferimento al punto vaccinale suggerimmo all’amministrazione di utilizzare i locali ex container collettivi di via Circonvallazione o in alternativa i locali di proprietà posti in Via Solferino.

Solo a seguito del nostro intervento e del nostro interessamento l’amministrazione, da circa una settimana, sta organizzandosi per attivare il punto vaccinale presso i container collettivi.

Ci chiediamo perché, invece di affannarsi a trovare soluzioni alternative tese alla logica di altri interessi, come il riaffacciarsi dell’utilizzo del centro Boeri, non ci si è attivati immediatamente nella direzione da NOI suggerita?

  • Altra problematica recente, anch’essa sollevata dall’interessamento del Gruppo Noi per Norcia, è quella legata al riscatto, dovuto ad una scellerata scelta amministrativa, degli arredi e degli allestimenti della tensostruttura posta all’interno dello stadio Europa. Un’operazione costata complessivamente circa 200 mila euro pubblici. Questi materiali sono finiti, per mesi, abbandonati e incustoditi nel piazzale dello stadio, sottoposti a qualsivoglia agente meterelogico.

Solo a seguito della nostra sollecitazione e dell’interrogazione presentata in data 14/03/2021, l’amministrazione sta tentando di porre rimedio alla propria incuria, goffamente e celermente attivandosi, in data 17/03/2021, per rimuovere e porre al riparo le costose ed inutili attrezzature che in qualche modo ciascun cittadino ha pagato.

La nostra attività di controllo, di verifica e di proposta  va in un’unica direzione perseguendo la mission: “SOLO NELL’INTERESSE COLLETTIVO DELLA CITTÀ E DI TUTTI I NOSTRI CONCITTADINI”