Avviso Re-work: dal 15 settembre apertura delle adesioni per la richiesta del buono umbro per il lavoro

L’avviso RE-WORK, finanziato dal Programma operativo regionale-Fondo sociale europeo Umbria 2014/2020, prevede interventi di politica attiva del lavoro destinati a disoccupati iscritti ai Cpi e Neet, ai lavoratori in Cigs a forte rischio di disoccupazione e ai percettori di ammortizzatori sociali causale Covid 19.

Destinatari dell’avviso sono: i disoccupati (ai sensi del Dlgs 150/2015) non beneficiari dell’assegno di ricollocazione o di altre misure di politica attiva finanziate a livello nazionale residenti in  Umbria e iscritti ai Centri per l’impiego umbri  con patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI umbro che siano in possesso di  uno dei seguenti requisiti:    giovani tra i 18 e i 29 anni non impegnati in percorsi d’istruzione o formazione (Neet);  percettori di Naspi;  percettori di mobilità in deroga per area di crisi complessa;  ex lavoratori autonomi che abbiano cessato la propria attività a seguito della pandemia da COVID-19 (data di cessazione della Partita Iva a partire dal 23 febbraio 2020); disoccupati/inoccupati iscritti alla Legge 68/99 (“Norme per il diritto al lavoro dei disabili” ai sensi dell’art. 8).

Chi non appartiene a una delle categorie sopra indicate può partecipare solo se è residente in Umbria, iscritto a cpi umbro  e ha stipulato un patto da almeno 12 mesi (Categoria: altri disoccupati/inoccupati con patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI umbro da almeno 12 mesi).

I non residenti in Umbria, disoccupati, possono aderire all’avviso RE-WORK solo ed esclusivamente se sono iscritti a un Cpi umbro e hanno un patto di servizio in corso di validità stipulato con un CPI Umbro da almeno 12 mesi, anche se non appartenenti a una delle categorie sopra indicate (Neet, Percettori Naspi/mobilità in deroga, ex lavoratori autonomi, iscritti Legge 68).

Ulteriori destinatari sono i lavoratori in Cig di imprese con unità produttive localizzate in Umbria, a forte rischio di disoccupazione, che intendono cambiare lavoro, non beneficiari dell’assegno di ricollocazione o di altre misure di politica attiva finanziate a livello nazionale, che siano:   dipendenti di aziende coinvolte in tavoli di crisi nazionali o regionali; dipendenti di aziende che beneficiano di un prolungamento della cassa integrazione straordinaria;   dipendenti di aziende cessate che beneficiano di un prolungamento della cassa integrazione straordinaria; dipendenti di aziende che beneficiano di ammortizzatori COVID19 con sospensione superiore al 50% dell’orario annuo.

I requisiti richiesti devono sussistere alla data di adesione all’avviso effettuata tramite il portale “Lavoro per Te Umbria” (o altra modalità prevista dall’avviso nel caso di accordi sindacali), al momento dell’assegnazione del BUL e della presa in carico da parte del soggetto beneficiario per l’erogazione delle misure di politica attiva.

Potranno aderire all’avviso RE-WORK anche coloro che risultano presi in carico tramite l’”Avviso Umbriattiva Reimpiego”, a partire della scadenza della validità del Buono reimpiego assegnato e, in ogni caso, dal 31.12.2021

Per aderire all’Avviso RE-WORK e richiedere l’assegnazione del Buono umbro per il lavoro è necessario procedere esclusivamente tramite il portale Lavoro per Te Umbria  https://lavoroperte.regione.umbria.it  a cui si accede con le credenziali SPID di secondo livello- Sistema pubblico di identità digitale, oppure con Carta di identità elettronica.

Le adesioni potranno essere presentate  a partire dalle ore 12:00 del 15.09.2021 e fino alle ore 12:00 del 31.12.2022, salvo chiusura anticipata dell’avviso per esaurimento delle risorse stabilita da Arpal Umbria.

Nel portale Lavoro per Te Umbria sarà presente apposita sezione dedicata all’” Adesione all’Avviso RE-WORK” dove presentare la propria candidatura. Contestualmente sarà necessario fissare un appuntamento con il Centro per l’Impiego territorialmente competente attraverso la sezione “Gestione appuntamenti- Agenda Avviso RE-WORK”, per la presa in carico, la profilazione e la stipulazione o aggiornamento del patto di servizio personalizzato.

L’avviso prevede attività e misure di politica attiva: presa in carico dei destinatari finali da parte dei Centri per l’Impiego regionali per la stipulazione o aggiornamento del Patto di Servizio;  assegnazione al destinatario da parte del CPI del Buono Umbro per il Lavoro – BUL,  che consente di accedere a: orientamento specialistico,      accompagnamento al lavoro, formazione individuale e individualizzata mirata all’inserimento lavorativo  (max 3 partecipanti per percorso formativo) di durata massima di 100 ore,   tirocinio extracurriculare finanziato utile all’acquisizione delle competenze richieste dall’impresa interessata all’assunzione di durata compresa tra un minimo di 2 mesi e un massimo di 4 mesi e con indennità di partecipazione pari a 600 euro mensili lordi; incentivi all’occupazione, definiti in funzione della profilazione e del grado di occupabilità dei destinatari, concessi alle imprese interessate all’assunzione dei destinatari finali. L’incentivo varia in funzione della classe di profilazione del destinatario del Bul, è compreso tra 3 mila e 6 mila euro in caso di assunzione con contratto di apprendistato e tra 6 mila e 12 mila euro in caso di contratto a tempo indeterminato.

Pagina dedicata all’Avviso e informazioni al link https://www.arpalumbria.it/avvisipubbliciperlepersonep/avviso-pubblico-re-work

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui