PALMA DE MALLORCA, COMO, ROMA… FACCIAMOCI UN FILM!

Una volta avremmo detto che “la pezza è peggio del buco”.

Per giustificare il viaggio del sindaco e dell’assessora Perla a Palma de Mallorca, la Giunta del Comune di Norcia (assenti Alemanno e Perla, ma è solo una coincidenza) ha approvato una delibera con la quale, dopo aver descritto “l’incredibile valore” del Festival del Cinema Italo-Spagnolo che si è svolto a Palma dal 10 al 14 settembre 2021 e nel quale Alemanno e Perla hanno potuto effettuare una promozione sempre incredibile di Norcia e del Territorio che tanta pubblicità e tanti turisti porterà nella nostra città, hanno deliberato di aderire all’iniziativa presentata dalla Società di produzione cinematografica Camaleo di Roma per la realizzazione di un “DOCUFILM” SULLA VITA DI SAN BENEDETTO “con particolare focus sul cammino benedettino”.

Nella stessa delibera hanno anche dichiarato la volontà di supportare e sostenere la società nelle iniziative che vorrà intraprendere per giungere alla realizzazione del docufilm attraverso la partecipazione a bandi regionali o nazionali e mettendo a disposizione “l’ingente” cifra di 10mila euro come cofinanziamento del Comune, che però verrà pagata soltanto se il docufilm sarà effettivamente realizzato.

PRIMA RIFLESSIONE: ma per incaricare una società che sta a Roma in Via della Balduina, non si faceva prima e costava meno prendere la macchina (ovviamente quella del Comune e sempre ovviamente insieme all’assessora Perla), andare a Roma, senza passare per Palma di Maiorca?

SECONDA RIFLESSIONE: l’idea del film o docufilm è venuta a Palma di Maiorca davanti ad un buon calice di champagne e qualche cioccolatino? Non ci potevano pensare in Piazza S.Benedetto guardando la Basilica che non c’è o a Nottoria o a Castelluccio?

TERZA RIFLESSIONE: La Giunta, senza Alemanno e Perla, è stata brava perché con soli diecimila euro, ha convinto una Società di livello nazionale ed internazionale (come è scritto nella delibera) a realizzare un docufilm sulla vita di S.Benedetto e sui Cammini benedettini. Considerando che oggi diecimila euro non bastano neanche per pagare il filmino del matrimonio (viaggio di nozze escluso) e considerando che questi diecimila euro verranno erogati quando il Docufilm sarà realizzato, non possiamo che ringraziare Camaleo per il regalo che fa al Comune di Norcia. Tanto più considerando il fatto che si tratta di una Società privata che giustamente lavora per guadagnare. Forse proprio per questo suo spirito di beneficenza è stata scelta ed il Comune ha provveduto a pagare anche metà delle spese di accoglienza dei due sceneggiatori che sono venuti a fare un sopralluogo (determina del 267 del 23 novembre 2021; ma si può, trattandosi di privati?)… Staremo a vedere.

A proposito, che significa Docufilm e quanto dura e, a parte la candidatura all’Oscar, dove e come verrà utilizzato?

Qualcuno ci ha detto che è stato tutto messo in piedi per rendere credibile il viaggio di Alemanno e Perla a Palma di Maiorca che tante critiche (e non solo…) ha provocato ed è costato quasi quanto costerà il Docufilm, se si farà.

Ma noi non crediamo a queste cattiverie.

Così come non abbiamo creduto che Alemanno e Perla sono andati a Como, a spese del Comune, per ritirare il premio di mille euro vinto dallo stesso Alemanno per il suo libro ma sono andati a trovare il Vescovo di Como.

Siamo anche fiduciosi che andranno a trovare tutti i Vescovi e tutti quelli che hanno aiutato la nostra comunità dopo il terremoto!

Sappiamo bene di avere il Sindaco e l’Assessora alla cultura, turismo ecc. più bravi d’Italia, che gli asini volano e che la Befana si è fidanzata con Babbo Natale!